Lezione 3 – Le Due Linee della Vita

le due linee della vita

“Dobbiamo anelare ad un vero cambiamento, uscire da questa noiosa routine, da questa vita puramente meccanica, ripetitiva…

La prima cosa che dobbiamo avere presente in modo assolutamente chiaro è che ognuno di noi, sia esso borghese o proletario, agiato o della classe media, ricco o miserabile, si trova in realtà ad un certo livello dell’Essere

Indubbiamente ora non stiamo parlando di facce belle o brutte, né tanto meno si tratta d’una questione d’età, infatti c’è gente giovane e vecchia, anziani prossimi alla morte e bambini appena nati…

La speranza meccanica della gente non serve a niente; crede che le cose col tempo andranno meglio. Così pensavano i nostri nonni e bisnonni, ma i fatti hanno dimostrato esattamente il contrario…

È il livello dell’Essere quello che conta, ed esso è verticale; ci troviamo su un certo gradino, ma possiamo raggiungerne un altro…”

Samael Aun Weor

brani estratti dal libro Trattato di Psicologia Rivoluzionaria

 

Altri articoli correlati

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

I Prajnaparamita e il Vuoto Illuminante

Esiste un tipo di etica che voi non conoscete. Qualcuno nell’Himalaya la conosce. Mi rifer…