La terza guerra mondiale

terza guerra mondiale

Ci sono stati grandi avvenimenti politici come il caso di Cuba, per esempio, e tuttavia non è scoppiata la Terza Guerra Mondiale.

La cosa curiosa è che nonostante la “guerra fredda” e i grandi avvenimenti politici, la Terza Guerra Mondiale non è ancora scoppiata.

I mercati e le guerre

In realtà, ciò che succede è che non si è mai lottato per le ideologie, le guerre sono sempre per questioni di mercati.

Non sono i popoli che inventano le guerre, queste si devono sempre alle consorterie dei potenti: questione di mercati.

I potenti sono coloro che inventano le guerre.

samael aun weor

È doloroso vedere i poveri popoli ingannati dalle camarille dei potenti, questi signori fanno credere ai popoli che si deve lottare per la patria in pericolo, per la religione, per la democrazia, per la causa del proletariato e così via, allora i popoli ingannati vanno al mattatoio, tutto qui.

Le crociate

Persino le stesse guerre medioevali delle Crociate avvennero per i mercati delle spezie, quello fu tutto.

I potenti hanno ingannato i popoli facendo credere loro che si doveva lottare contro i mori per la conquista del Santo Sepolcro, della Terra Santa, del Cristianesimo e via dicendo; tutto quello fu un inganno, la guerra fu per la questione del mercato delle spezie, ai capitalisti europei interessava il controllo assoluto di tutti i mercati di spezie.

Crociate

La Terza Guerra Mondiale non è iniziata, nonostante tanti gravi avvenimenti politici, per il fatto che né gli Stati Uniti, né l’Europa, hanno potuto ancora saturare di mercanzie tutta l’Asia, l’Europa, l’Africa e l’America.

Quelle due grandi potenze si sono scontrate con le loro opposte ideologie politiche, ma non si sono scontrate per questioni di mercati, perché né l’una né l’altra possono ancora rifornire tutti i mercati del mondo.

Si tenga in conto che l’Asia non può ancora essere rifornita né dalla Russia né dagli Stati Uniti, vale a dire che non ci sono conflitti di mercato.

Quando il suddetto tipo di contrasto comincerà, la Terza Guerra Mondiale sarà allora un fatto.

Le false ideologie

In quei giorni si farà credere ai popoli che devono lottare per la democrazia, per la libertà, per il comunismo, per la religione, per la patria in pericolo e i poveri popoli ingannati andranno in guerra.

terza guerra mondiale

Così è sempre stato. Muoiono milioni di persone per arricchirne poche.

Sono i potenti della Terra coloro che portano i popoli in guerra. Disgraziatamente, quei potenti sono creati dai popoli e sono la viva espressione dell’egoismo degli stessi popoli.

I popoli: un’estensione dell’individuo

È anche vero che i popoli sono estensioni dell’individuo. Il male, l’egoismo, la radice della guerra, si trovano nell’individuo.

Finché l’individuo continuerà con il suo egoismo, con le sue ambizioni, con il suo odio, con la sua cupidigia, ci saranno popoli così e questi creeranno leader, capi, potenti che li porteranno al macello come buoi, questo è tutto.

È assurdo voler terminare con le guerre senza preoccuparci della dissoluzione dell’io.

Finché esisterà l’io ci saranno guerre.

samael aun weor

In questi momenti chiunque voglia diventare famoso si trasforma in un “paladino” della pace.

In questi tempi si spendono molte migliaia di dollari in propaganda pro-pace, come se la pace fosse una questione di propaganda. Sono molti coloro che aspirano a vincere il premio Nobel della Pace.

La pace nel mondo

pace

È assurdo auto-ingannarci con propagande di pace, è stupido credere che con organizzazioni pro-pace e molti paladini del premio Nobel possiamo farla finita col flagello della guerra.

Finché esisteranno dentro all’individuo i fattori della guerra, inevitabilmente ci saranno guerre.

Tutti i trattati di non-aggressione sono inutili se dentro l’individuo continuano ad esistere tutti i fattori della guerra.

I popoli vanno in guerra a causa dell’odio, dell’egoismo, della crudeltà, della competizione e della cupidigia.

La Terza Guerra Mondiale sarà la conseguenza della Seconda e quest’ultima un risultato della Prima.

La cupidigia smisurata, il conflitto dei mercati, la concorrenza barbara e l’odio porteranno l’umanità alla Terza Guerra.

Finché dentro a ogni persona esisteranno i fattori della guerra, inevitabilmente ci sarà la guerra.

La trasformazione dell’individuo

La crudeltà individuale si trasforma in crudeltà collettiva.

L’odio individuale si trasforma in odio collettivo, l’egoismo individuale si trasforma in egoismo collettivo, la cupidigia individuale si trasforma in cupidigia collettiva e la guerra viene ad essere la tragedia spettacolare dove vengono dimostrate le nostre basse passioni.

Non stabiliamo dogmi, vogliamo comprensione, tutto qui.

Abbiamo bisogno della trasformazione dell’individuo, solo così è possibile la trasformazione del mondo.

Abbiamo bisogno del cambiamento dentro l’individuo, solo così si potrà cambiare il mondo.

Samael Aun Weor

Brani estratti dal capitolo 38 del libro

Il Cristo sociale – (1964)

Load More In Blog

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

Lo Spirito Universale di Vita

Lo Spirito universale di vita Lo Spirito Universale di Vita è il “Fuoco” e l&#…