Il sole di mezzanotte e il Salvator Salvandus

Ogni anno il sole realizza un viaggio ellittico che comincia dal 25 dicembre in poi.

In questo periodo, qui nel nord comincia a far freddo, dovuto precisamente al fatto che il sole si sta allontanando verso le regioni australi e il 24 dicembre il sole sarà giunto al massimo del suo viaggio verso sud.

sole di mezzanotte

Se non fosse per il fatto che il sole avanza verso nord, dal 25 dicembre in poi moriremmo di freddo, l’intera Terra si trasformerebbe in una mole di ghiaccio e morirebbe davvero ogni creatura, tutto ciò che abbia vita.

Quindi, vale la pena di riflettere sull’avvenimento del Natale.

Il Cristo-Sole

Il Cristo-Sole deve avanzare per darci la sua vita e nell’equinozio di primavera si crocifigge nella Terra, allora l’uva e il grano maturano.

Salvator Salvandus

È precisamente in primavera che il Signore deve passare per la sua vita, passione e morte per poi resuscitare. La Settimana Santa è in primavera.

Il sole fisico non è altro che un simbolo del sole spirituale, del Cristo-Sole.

Il Sole di Mezzanotte

Quando gli antichi adoravano il sole e gli rendevano culto, non si riferivano propriamente al sole fisico…no, si rendeva culto al sole spirituale, al Sole di Mezzanotte, al Cristo-Sole.

Indiscutibilmente è il Cristo-Sole Colui che deve guidarci nei mondi superiori di coscienza cosmica.

Ogni mistico che impara a muoversi fuori dal corpo fisico volontariamente è guidato dal Sole di Mezzanotte, dal Cristo Cosmico.

Così come il sole fisico avanza verso nord per dar vita a tutta la creazione, anche il Sole di Mezzanotte, il Sole dello Spirito, il Cristo-Sole ci dà vita se noi impariamo a compiere i suoi comandamenti.

Si tenga presente che il Cristo-Sole deve crocifiggersi ogni anno nel mondo, vivere tutto il suo dramma della vita, passione e morte per poi resuscitare in tutto ciò che è, che è stato e che sarà, cioè in tutto il Creato.

In questo modo tutti noi riceviamo la vita dal Cristo-Sole.

Si rende necessario che anche in noi nasca il Cristo-Sole, Egli deve nascere in noi.

samael aun weor

Betlemme

Nelle Sacre Scritture si parla chiaramente di Betlemme e di una stalla dove Egli nacque.

È precisamente in quella stalla interiore che dimorano gli animali del desiderio, tutti quegli io passionali che portiamo nella nostra psiche, questo è ovvio.

Quella stalla di Betlemme si trova dentro noi stessi, qui ed ora.

samael aun weor

Sfortunatamente non si è compreso davvero che cosa è il Cristo.

Molti suppongono che il Cristo fu esclusivamente Gesù di Nazareth, e sono in errore.

Quindi dobbiamo intendere il Cristo com’è, non come una persona, non come un soggetto.

Il Cristo si trova al di là della personalità, dell’io e dell’individualità. In esoterismo autentico il Cristo è il Logos, il Logos Solare, rappresentato dal sole.

Adesso comprendiamo perché gli Inca adoravano il sole, i nawa rendevano culto al sole, i maya facevano lo stesso, gli egizi ugualmente, ecc.

Il Cristo intimo deve salvarci, ma deve salvare tutti noi dall’interno.

samael aun Weor

Sarebbe nato inutilmente Gesù a Betlemme, se non nascesse anche nel nostro cuore. Inutilmente sarebbe morto e resuscitato in Terra Santa, se non muore e resuscita anche in noi.

Questa è la natura del Salvator Salvandus.

Samael Aun Weor

brani estratti dalla conferenza

Il vero simbolismo del Natale

Load More In Blog

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

Il Centro Permanente di Coscienza

Contenuti dell’articoloshowIl Centro Permanente di CoscienzaL’individualità ne…