Ricorrenza e cambiamento radicale

Tutti soffrono, tutti piangono e le persone, ormai stanche di soffrire e di piangere vogliono un cambiamento radicale.

Povere persone, vogliono che tutto cambi e organizzano partiti politici, innalzano bandiere e leader, ma le cose continuano allo stesso modo, possono cambiare le circostanze ma i risultati sono sempre gli stessi.

«Il vento è ritornato di nuovo in accordo ai suoi cicli… Ciò che è stato è ciò che sarà e, ciò che si è fatto è quello che si farà».

La Legge di Ricorrenza

ricorrenza e cambiamento radicale

Questa è la Legge di Ricorrenza. Il tempo è rotondo e i fatti si ripetono, tornano a succedere nel loro minuto e alla loro ora.

La Terra gira intorno al Sole, le stagioni si succedono sempre ogni anno, le ore si ripetono e anche la storia si ripete.

L’ego torna sempre per ripetere le stesse cose e il passato diventa futuro. Non esiste differenza essenziale tra passato e futuro.

Tutti siamo stanchi di soffrire e vogliamo cambiare quest’ordine di cose, ma non possiamo realmente cambiare nulla.

Riusciremo a modificare le circostanze, ma i risultati continueranno ad essere gli stessi.

Il cambiamento individuale

Per cambiare qualcosa, prima deve succedere un cambiamento dentro l’individuo. Se vogliamo che il mondo cambi è necessario che prima l’individuo cambi internamente in modo radicale.

Siamo all’interno di un circolo vizioso e la gente non lo sa, povera gente.

Samael Aun Weor

Uno può essere molto erudito e tuttavia può essere incapace di cambiare qualcosa; cambiare richiede una conoscenza differente e anche qualcosa che uno non possiede.

Quando uno sarà differente, tutto sarà differente. Quando uno cambia internamente, tutto cambierà.

Comprensione nei livelli della mente

comprensione

Il fatto di cambiare internamente richiede comprensione, è urgente studiare profondamente le cause del dolore e, una volta scoperte quelle cause, comprenderle in tutti i livelli della mente, solo così otterremo il cambiamento radicale.

Se io sono crudele, il mondo sarà crudele, se io sono cupido, il mondo sarà cupido, perché l’individuo è il mondo.

Se vogliamo che il mondo cambi, prima deve cambiare l’individuo.

Samael Aun Weor

Cambiando radicalmente l’individuo, è logico che cambierà il mondo, perché quest’ultimo è un’estensione dell’individuo.

Sacrificio e cambiamento

Chi vuole cambiare ha bisogno di sacrificare qualcosa. I sacrifici di cui c’è bisogno per cambiare radicalmente sono moltissimi.

Per cambiare è necessario sapere, per sapere bisogna imparare e per imparare bisogna fare grandi sacrifici.

cambiamento

Realmente l’individuo apprezza solo ciò che gli è costato sacrificio; il cambiamento radicale senza sacrifici è assurdo, ogni cambiamento radicale richiede sacrificio. Questa è la Legge!

Tutto costa, niente ci viene regalato, ognuno può ottenere solo il tanto che ha dato a tale scopo!

Solo con il cammino del sacrificio otteniamo il cambiamento radicale.

Creare nuove cause

La storia si ripete sempre e l’ego ritorna sempre, per ripetere i suoi stessi errori e la sua stessa storia, tutto si ripete con l’esattezza di un buon orologio, è possibile cambiare solo quest’ordine di cose creando nuove cause.

Se vogliamo realmente nuove cause abbiamo urgentemente bisogno di supremi sacrifici. Solo così otteniamo il cambiamento radicale, solo così possiamo cambiare quest’ordine di cose per uscire dal circolo vizioso all’interno del quale fatalmente ci troviamo.

La Legge del Ritorno e della Ricorrenza è il gran segreto.

Chi arriva a conoscere questo segreto apre certe porte intime nella sua coscienza.

Realmente, questo segreto può essere utile solo per coloro che si decidono a cambiare radicalmente.

Disgraziato l’uomo che si accontenta dello stato di coscienza in cui vive.

Samael Aun Weor

Cambiare è la cosa migliore, ma ogni cambiamento radicale assoluto costa molto caro. Il cambiamento radicale si paga con la propria vita.

Il caro ego, l’io, il me stesso, deve morire affinché nasca l’Essere in noi.

Colui che conosce il gran segreto deve approfittare del tempo, perché le Leggi di Ricorrenza e di Ritorno alla fine arrivano.

Didattica per la dissoluzione dell’io

coscienza

Molte persone vogliono una “didattica” specifica per la dissoluzione del caro io. Esiste forse migliore didattica di quella della vita stessa?

Nella convivenza con il prossimo possiamo auto-scoprirci. Nel rapporto con tutte le persone, i nostri difetti nascosti saltano fuori, affiorano spontaneamente e allora possiamo vederli, se vogliamo vederli.

L’importante è analizzare i nostri difetti quando li scopriamo e poi, per mezzo dell’auto-riflessione e della meditazione di fondo, possiamo indagare sull’origine di tali difetti e scoprire le loro molle segrete nei diversi ripieghi incoscienti della mente.

Puoi essere sicuro, caro lettore, che ogni difetto scoperto in modo integrale, smette inevitabilmente di esistere, così l’Essere va nascendo d’istante in istante.

Samael Aun Weor

brano selezionato dal capitolo 28 del libro

Il Cristo Sociale

Load More In Blog

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

L’Educazione Pubblica e il Materialismo

Contenuti dell’articoloshowL’educazione pubblica e il materialismoIl contagio …