L’educazione pubblica e il materialismo

L’evoluzione umana è rimasta ferma, dopo è entrata nel cammino discendente dell’involuzione e della degenerazione.

La mente umana non ha più la bella spontaneità naturale d’altri tempi.

educazione pubblica, materialismo

La mente di questa perversa “generazione di vipere” è diventata spaventosamente inetta e non conserva niente della sua antica prontezza ed elasticità.

Nelle Filippine esiste una malattia chiamata “mali-mali“, è un tipo di psicosi molto singolare. I pazienti di mali-mali sono imitatori al cento per cento.

Se una persona va per strada, i malati di mali-mali lo seguono, si siedono quando una persona si siede, si alzano quando una persona si alza, mangiano quello che la persona mangia, ripetono come pappagalli tutto ciò che la persona dice e così via.

Il mali-mali in Europa e in America si chiama “moda”.

Il contagio del materialismo

Il mali-mali materialista ha contagiato la mente delle nuove generazioni.

Le idee materialiste infettano le menti dei bambini e dei giovani con il benestare delle autorità ufficiali.

Noi possiamo solo accettare l’inaffidabilità della ragione e l’evidenza dei sensi quando esiste esclusione degli elementi soggettivi.

Solo il ragionamento oggettivo e la reciprocità oggettiva risultano esatti, ma la dialettica marxista, essendo soggettiva, non sa nulla di oggettività.

Gli educatori moderni con il loro mali-mali materialista stanno distruggendo la mente umana per renderla alla moda.

I bambini non accettano più ciò che fuoriesce dal mali-mali, sono malati di psicosi materialista.

Di questi tempi le frasi mali-mali sono molto popolari, per tutto ciò che esce fuori dalla moda ci sono frasi come questa: “quello non è dimostrato, quello non esiste, quella è un’allucinazione” e via dicendo.

In simili condizioni, la mente umana è diventata spaventosamente meccanica.

Il mali-mali materialista ha imprigionato la mente umana, ormai nessuno accetta qualcosa che non sia il “dio materia”.

La gente ormai pensa solo in funzione dei principi abominevoli del materialismo.

L’umanità è un organo della natura, l’essere umano è un’interfaccia.

L’uomo e le energie cosmiche

L'Educazione Pubblica e il Materialismo 3

Ogni essere umano attrae le energie del cosmo, un tipo molto speciale di energie cosmiche.

Ogni macchinetta umana trasforma le energie cosmiche che vengono dallo spazio interplanetario e le adatta alle necessità degli strati superficiali della Terra.

Adesso la natura è diventata molto esigente perché si è evoluta.

La natura adesso esige un nuovo tipo di vibrazioni umane più fini, più sottili, più spirituali.

La natura adesso sta esigendo ciò che l’uomo degenerato non le può dare.

Esiste un conflitto tra l’uomo moderno e la natura. La razza umana attuale non è all’altezza delle circostanze e la natura esige il nuovo tipo di vibrazioni più spirituali.

Tonalità di colore

L'Educazione Pubblica e il Materialismo 4

La vista è l’organo che percepisce e distingue ciò che si denomina: fusione delle vibrazioni del centro di gravità, che arrivano a questo pianeta dagli spazi dell’Universo.

Il raggio bianco dello spettro solare è il centro di gravità di tutti i colori.

Le fusioni delle vibrazioni del centro di gravità sono percepite dalla vista come tonalità separate di colore.

Ai tempi della Lemuria e di Atlantide l’organo della vista poteva distinguere un terzo delle tonalità di colore di tutte le tonalità cosmiche, universali.

Quando gli esseri umani dissolveranno l’io e svilupperanno il senso spaziale, allora potranno distinguere due terzi del numero totale delle tonalità che esistono in tutto l’Universo, che secondo i calcoli dei grandi sapienti sale a 3.843.200 tonalità diverse di colore.

Chi ottiene la totale dissoluzione dell’ego diventa capace di distinguere tutte le tonalità del Cosmo, meno una che è percepita solo da Colui che non ha nome.

Il nostro mondo, con i suoi sette stati di vibrazione, deriva da sette stati di vibrazione più elevata e, a sua volta, quei sette provengono da altri sette e così successivamente fino a completare sette scale vibratorie.

Oltre c’è la vibrazione unica di sette proprietà, provenienti dalla santissima fonte primaria chiamata Spazio Astratto Assoluto.

Samael Aun Weor

Quando il raggio bianco stabilisce un centro di gravità devia dagli altri e si trasforma in un terzo e così successivamente, per involuzione, la luce arriva fino alla condensazione di qualsiasi pianeta.

I mondi sono luce condensata. La luce è una sostanza, così come l’elettricità è un’altra sostanza.

L’organo della vista si è degenerato da molti milioni di anni.

L’umanità attuale percepisce in maniera deficitaria solo le ultime sette fusioni delle vibrazioni del centro di gravità del raggio bianco. Quelle sette fusioni sono le seguenti: rosso, arancione, giallo, verde, blu, indaco e violetto.

Questi sette colori sono il risultato delle ultime sette fusioni vibratorie del centro di gravità del raggio bianco.

Al di sopra e al di sotto delle nostre capacità di percezione sensoriale esterna, esistono migliaia e milioni di tonalità di colore che la vista degenerata dell’umanità attuale non può percepire.

L’universo è pieno di vita e di creature che hanno vita, queste non solo esistono dentro i limiti della nostra capacità di percezione, bensì esistono molto oltre questa limitata capacità.

Sopra e sotto gli stretti limiti marcati dai quarantanove toni, c’è vita e ci sono forme di vita.

I grandi mistici sogliono mettersi in contatto con creature che nulla hanno a che vedere col mondo tridimensionale in cui viviamo, le suddette creature intelligenti sono state battezzate dai mistici con i nomi di Angeli, Dei, Deva, Geni e via dicendo.

Lo sviluppo del senso spaziale permette a tutti noi di metterci in relazione con quelle forme più sottili di vita.

Samael Aun Weor

Brani estratti dai capitoli 57-58 del libro

Il Cristo Sociale

Load More In Blog

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

Teoria Marxista e Valori Spirituali

Contenuti dell’articoloshowTeoria marxista e valori spiritualiValori spirituali e in…