LA VITA E GLI STATI DI COSCIENZA

alba

Nel campo della vita pratica si scoprono sempre degli stupefacenti contrasti.

Gente danarosa con una bella casa e molte amicizie a volte soffre terribilmente. A volte, umili braccianti o persone della classe media vivono invece nella più completa felicità.

Per quanto se ne dica, nessuno ne sa nulla: la vita è un problema che nessuno capisce.

Studiamo la situazione più attentamente. Dobbiamo sapere che cos’è la vita.

Eventi esterni ed stati interiori

Quando la gente desidera raccontarci liberamente la storia della propria vita cita avvenimenti, nomi e cognomi, date, ecc. e raccontare tutto questo gli dà una gran soddisfazione.

Questa povera gente ignora che il suo racconto è incompleto, perché eventi, nomi e date sono solo l’aspetto esterno del film: manca l’aspetto interno.

Gli stati sono interiori e gli eventi sono esteriori; gli avvenimenti
esterni non sono tutto.

È urgente conoscere gli “stati di Coscienza”: ad ogni evento
corrisponde un certo stato animico.

Samael Aun Weor

Indiscutibilmente gli stati interiori possono corrispondere esattamente agli avvenimenti esteriori, essere originati da questi o non avere alcuna relazione con gli stessi.

In ogni caso, stati ed eventi sono due cose diverse. Non sempre gli avvenimenti corrispondono esattamente a stati affini.

Per “stati interiori” s’intendano: il buono o cattivo umore, le preoccupazioni, la depressione, la superstizione, la paura, il sospetto, la misericordia, l’autoconsiderazione, la propria sopravvalutazione, la sensazione di sentirsi felici, gli stati di gioia, ecc.

Samael Aun Weor

Brani estratti dal capitolo 6 del libro

Trattato Esoterico di Psicologia Rivoluzionaria

Altri articoli correlati

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

I Due Mondi e l’Osservazione di Sé

I DUE MONDI E L’OSSERVAZIONE E DI SE’ Osservare e osservarsi sono due cose com…