La decapitazione psicologica

Man mano che si lavora su sé stessi, si comprende sempre di più quanto sia necessario eliminare radicalmente dalla propria natura interiore tutto ciò che ci rende così abominevoli.

Le peggiori circostanze della vita, le situazioni più critiche, i fatti più difficili sono sempre meravigliosi per l’autoscoperta intima.

Le circostanze della vita

Nella vita esistono dei momenti molto complicati in cui si ha una marcata tendenza a identificarsi facilmente con gli avvenimenti e a dimenticarsi completamente di sé stessi.

In questi momenti si commettono molte sciocchezze che non portano a nulla.

In questi momenti insospettabili, critici, proprio quando meno ce l’aspettiamo, affiorano sempre gli io più segreti. Se siamo in stato di allerta senz’altro li scopriremo.

Lo stato di allerta

Il senso dell’auto-osservazione intima è atrofizzato in ogni essere umano.

Lavorando seriamente, auto-osservandosi di momento in momento questo senso si svilupperà progressivamente.

Se stessimo allerta, se in quei momenti invece di perdere la testa ci ricordassimo di noi stessi, scopriremmo con stupore certi io di cui non avremmo minimamente sospettato l’esistenza.

samael aun weor

Davanti al senso di auto-osservazione intima ciascuno di quegli io che abitano dentro di noi assume realmente una certa figura segretamente affine al difetto che personifica.

Il senso di auto-osservazione intima permette di verificare da sé e in modo diretto il lavoro segreto, mediante il quale stiamo dissolvendo un certo io.

Il senso di auto-osservazione intima ti permetterà anche di vedere i risultati chiari e definiti del tuo lavoro interiore.

samael aun weor

Indubbiamente l’immagine di ognuno di questi io ha un certo sapore psicologico inconfondibile, mediante il quale si può afferrare, catturare, cogliere istintivamente la sua intima natura e il difetto che lo caratterizza.

Sfruttando i momenti critici, le situazioni più sgradevoli, le condizioni più avverse, se stiamo allerta scopriremo i nostri principali difetti, gli io che dobbiamo disintegrare con urgenza.

Il temperamento individuale

Man mano che il senso dell’auto-osservazione intima si sviluppa dentro di noi mediante l’uso continuo, riusciamo a vedere tutti quegli io che sono proprio alla base del nostro temperamento individuale.       

Vedere tali creazioni, osservare queste mostruosità dell’inferno dentro cui è imbottigliata la nostra stessa Coscienza, diventa possibile con lo sviluppo continuo e progressivo del senso di auto-osservazione intima.

Man mano che progredite nel vostro lavoro potrete constatare, mediante il senso di auto-osservazione interiore, il fatto non indifferente che queste abominazioni perdono volume, vanno rimpicciolendosi.

Alla fine si disintegrano, diventano polvere cosmica, per cui l’Essenza imbottigliata si libera, si emancipa, si risveglia.

Stella Maris e il potere fiammeggiante

La mente non può modificare in sostanza alcun difetto psicologico.

samael aun weor

Abbiamo bisogno urgentemente di un potere fiammeggiante superiore alla mente, di un potere che sia capace da solo di ridurre un certo difetto psicologico in semplice polvere cosmica.

stella maris

Fortunatamente in noi esiste quel potere serpentino, quel fuoco meraviglioso che i vecchi alchimisti medievali battezzarono col nome misterioso di Stella Maris.

Ovviamente Stella Maris ha il vero potere di disintegrare le aberrazioni che portiamo nella nostra sfera psicologica interiore.

samael aun weor

Giovanni Battista

La decapitazione di Giovanni Battista ci deve invitare alla riflessione: non è possibile alcun cambiamento psicologico radicale se prima non passiamo attraverso la decapitazione.

decapitazione battista

Alcuni io vengono solitamente decapitati all’inizio del lavoro psicologico, altri a metà, gli ultimi alla fine.

Stella Maris, in quanto potenza ignea sessuale, ha piena coscienza del lavoro da compiere ed effettua la decapitazione al momento opportuno.

Per quanto maestosi possiamo apparire nei nostri templi o nelle nostre aule di luce e di armonia, per quanto dolci e sereni ci vedano i nostri simili, per quanto riverenti e umili sembriamo, nel fondo della nostra psiche continuano ad esistere tutte le abominazioni dell’inferno e tutte le mostruosità delle guerre.

In psicologia rivoluzionaria è evidente il bisogno di una trasformazione radicale, possibile solo dichiarando una guerra a morte, spietata e crudele, contro noi stessi.

Fortunatamente Giovanni Battista ci ha insegnato il cammino segreto: morire in se stessi mediante la decapitazione psicologica.

Samael Aun Weor

Brani estratti dal capitolo 29 del libro

Trattato Esoterico di Psicologia Rivoluzionaria

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

I 3 Fattori di Rivoluzione della Coscienza

I 3 Fattori di Rivoluzione della Coscienza Il sentiero stretto e angusto Il sentiero di ri…