Il robot umanoide e l’Anticristo

Chi suppone che l’anticristo sia un personaggio strano, nato in questo o in quel luogo della Terra o venuto da questo o quel paese, sbaglia completamente.

scienza, anticristo

L’anticristo, lo abbiamo detto enfaticamente, non è in alcun modo un soggetto definito, ma l’insieme di tutti i soggetti.

L’intelletto posto al servizio dello Spirito è utile; l’intelletto separato dallo Spirito diventa inutile.

Dall’intellettualismo senza spiritualità sorgono i furfanti, viva manifestazione dell’anticristo.

Lo stato caotico in cui si trova l’umanità attuale è indubbiamente dovuto all’anticristo.

L’iniquo di San Paolo

L’Iniquo di cui parlava Paolo di Tarso nelle sue epistole è certamente una cruda realtà di questi tempi.

L’Iniquo è già venuto e si manifesta ovunque, senza dubbio ha il dono dell’ubiquità.

San Paolo

Discute nei caffè, conduce negoziati all’ONU, siede comodamente a Ginevra, realizza esperimenti in laboratorio, inventa bombe atomiche, missili teleguidati, gas asfissianti, bombe batteriologiche, ecc.

L’anticristo, credendosi onnisciente, imbottigliato nel putridume delle sue teorie, rifiuta decisamente tutto quello che assomiglia a Dio o che venga adorato.

L’anticristo odia a morte le virtù cristiane della fede, della pazienza e dell’umiltà.

Samael Aun Weor

L’autosufficienza dell’anticristo, l’orgoglio e la superbia che possiede sono qualcosa di insopportabile.

Tutte le ginocchia si piegano davanti all’anticristo.

Ovviamente è lui che ha inventato aerei supersonici, navi meravigliose, fiammanti automobili, medicine sorprendenti, eccetera.

Chi dubita dell’Anticristo?

Di questi tempi chi osa pronunciarsi contro tutti i miracoli e i prodigi del figlio della perdizione, si condanna da solo alla derisione dei propri simili, al sarcasmo, all’ironia, a essere bollato come stupido e ignorante.

È chiaro che l’animale intellettuale, a torto detto uomo, è un robot programmato fin dall’asilo e per tutto il corso della scuola elementare, media, superiore, università.

Un robot programmato funziona secondo il suo programma, nessuno può negarlo, ma se il programma gli venisse a mancare non potrebbe assolutamente più funzionare.

Fare questi chiarimenti, mettere l’accento su quanto sto asserendo, è spaventosamente difficile perché esula dal programma.

La questione è così grave e i condizionamenti della mente sono così tremendi che nessun robot umanoide potrebbe sospettare neppure lontanamente che il programma non serve; dal momento che egli è stato regolato con quel programma, il dubitarne gli sembrerebbe un’eresia, qualcosa di incoerente e assurdo.

Il robot e i programmi

robot umanoide

Purtroppo le cose non sono come pensa il robot umanoide.

Esiste un’altra scienza, un’altra saggezza, inaccettabile per i robot umanoidi.

Il robot umanoide reagisce e ha ragione di reagire, visto che non è stato programmato per un’altra scienza né per una diversa cultura, né per nient’altro che non sia il suo già noto programma.

L’anticristo ha elaborato i programmi del robot umanoide, e il robot si inginocchia umilmente davanti al suo padrone.

I dati cosmici

La natura deposita nei cervelli dei neonati tutti quei dati cosmici, genuini, naturali, istintivi, spontanei, indispensabili per apprendere o cogliere le verità contenute in qualunque fenomeno naturale percepibile dai sensi.

Questo significa che il bambino, appena nato, potrebbe scoprire da sé la realtà di qualsiasi fenomeno naturale.

neonato

Purtroppo il programma dell’anticristo interferisce e le meravigliose qualità che la natura ha depositato nel cervello del neonato vengono ben presto distrutte.

L’anticristo vieta di pensare in modo diverso; ogni creatura che nasce deve essere programmata per ordine dell’anticristo.

Facoltà di percezione delle verità

Non c’è dubbio che l’anticristo odia mortalmente quel prezioso senso dell’Essere, conosciuto come facoltà di percezione istintiva delle verità cosmiche.

Per i robot dell’anticristo è inammissibile una scienza pura, diversa da tutto quel putridume di teorie universitarie che esistono ovunque.

L’anticristo ha propagato guerre, fame e malattie su tutta la faccia della Terra e non c’è dubbio che continuerà a diffonderle prima che arrivi la catastrofe finale.

Sfortunatamente è arrivata l’ora della grande apostasia annunciata da tutti i profeti e nessun essere umano si azzarderebbe a pronunciarsi contro l’anticristo.

Samael Aun Weor

brani estratti dal cap. 9 del libro

La Grande Ribellione

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

L’Io Psicologico e i 7 Demoni

L’io psicologico e i 7 demoni La questione del me stesso, quello che sono, quella pa…