Il meraviglioso potere della volontà

La Grande Opera è la conquista interiore di sé stessi, della nostra vera libertà in Dio.

Dobbiamo disintegrare con la massima e inderogabile urgenza tutti quegli io che vivono dentro di noi, se realmente vogliamo la perfetta emancipazione della volontà.

Nicolas Flamel e Raimondo Lullo, entrambi poveri, liberarono la loro volontà e realizzarono innumerevoli prodigi psicologici che destano stupore.

La perfetta emancipazione della volontà assicura al saggio il dominio assoluto sul fuoco, sull’aria, sull’acqua e sulla terra.

Mosè, il grande Iniziato

Secondo Filone, Mosè era un Iniziato della terra dei faraoni, sulle sponde del Nilo, sacerdote di Osiride, cugino del faraone, educato tra le colonne di Iside, la Madre Divina e di Osiride, nostro Padre che è in segreto.

Mosè, l’uomo che liberò il potere elettrico della volontà, possiede il dono di compiere prodigi; questo lo sanno i divini e gli umani.

Mosè trasforma il suo bastone in serpente, trasforma una delle sue mani in quella di un lebbroso, poi le restituisce la vita.

Mosè utilizzò un bastone magico del potere sacerdotale dell’Iniziato, ai grandi misteri della vita e della morte.

Mosé di michelangelo

Stendendo il suo famoso bastone magico, Mosè fa piovere grandine dal cielo in modo così inclemente da distruggere e uccidere.

In seguito, fa scoccare una folgore infuocata: rimbomba il tuono terrificante e piove a dirotto; poi con un gesto, torna la calma.

In seguito, Mosè si serve del suo bastone magico per dividere le acque del Mar Rosso e attraversarlo all’asciutto.

Lo pseudo-occultismo

Indubbiamente molti pseudo-occultisti, leggendo queste cose, vorrebbero fare lo stesso, avere gli stessi poteri di Mosè e fare altrettanto.

Tuttavia questo è assolutamente impossibile finché la volontà continuerà a rimanere imbottigliata in tutti i singoli io che abbiamo nei vari livelli inferiori della nostra psiche.

L’Essenza è “Volontà-Coscienza”, che si muove purtroppo in virtù del nostro condizionamento.

Quando la Volontà si libera, allora si mischia, fonde o integra con la Volontà Universale, diventando perciò sovrana.

samael aun weor

La Volontà individuale fusa con la Volontà Universale può realizzare tutti i prodigi di Mosè.

Il libero arbitrio

Indiscutibilmente solo le persone che hanno liberato la loro Volontà mediante la morte del se stesso potranno compiere nuove azioni nate dal loro libero arbitrio.

Le azioni comuni dell’umanità sono sempre il risultato della Legge di Ricorrenza o il semplice prodotto di eventi meccanici.

Chi possiede una Volontà davvero libera può determinare nuove circostanze.

samael aun weor

Chi ha la Volontà imbottigliata nell’io pluralizzato è vittima delle circostanze.

Nessuno potrebbe arrivare all’Illuminazione Reale, né esercitare il sacerdozio assoluto della Volontà Cosciente, se prima non fosse morto radicalmente in sé stesso qui ed ora.

Esercitare poteri è possibile, quando si libera radicalmente il meraviglioso potere della Volontà.

Samael Aun Weor

Brani estratti dal capitolo 28 del libro

Trattato Esoterico di Psicologia Rivoluzionaria

Load More In Blog

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

L’Educazione Pubblica e il Materialismo

Contenuti dell’articoloshowL’educazione pubblica e il materialismoIl contagio …