Skip to content

Il Fuoco Sacro – Video

Il Fuoco Sacro

Contenuti dell'articolo

Testo del video

Ci viene in mente anche Huehuetéotl, il Dio del Fuoco, l’agnello immolato che cancella i peccati del mondo.
Huehuetéotl è il fuoco, è INRI, e il fuoco arde in tutto ciò che è, che è stato e in tutto ciò che sarà.
Sulla croce del Cristo cosmico è scritta la parola INRI: ignis natura renovatur integram.
Il fuoco rinnova incessantemente la natura.
INRI è il Cristo cosmico, INRI è il fuoco.

Le danze del fuoco furono davvero straordinarie nell’antica Terra di Anahuac.
Avete già visto un esempio di cosa sono queste danze sacre.
Nessuno conosce davvero il fuoco, se per esempio, sfreghiamo un cerino sorge il fuoco.
Molti credono si tratti di un processo di combustione chimica, sbagliandosi.
Il fuoco non è il risultato della combustione.


Quello che succede è che sfregando il cerino, il fuoco latente lì racchiuso, viene in superficie, si libera per esprimersi, ma la mano che sfrega ha bisogno del fuoco per muoversi e dopo che il cerino si spegne, il fuoco continua.
Quindi il fuoco è ciò che è, che sempre è stato, ciò che sempre sarà.
Nel fuoco è presente la segnatura astrale.


A noi interessa profondamente conoscere la segnatura astrale del fuoco.
Ovviamente tale segnatura è il Cristo intimo, il Cristo cosmico, il fuoco del fuoco, la fiamma della fiamma è il Cristo, è il Logos, è il Verbo.
Il fuoco è crocifisso nel mondo Terra.

Se colpiamo una pietra con un anello d’acciaio, vedremo spuntare il fuoco.
Il fatto è che il fuoco costituisce la vita, il fuoco è il potere dei poteri, il fuoco è la vita stessa.
Noi veniamo all’esistenza per mezzo del fuoco e smettiamo di esistere quando il fuoco della vita si allontana.

Tutti i processi della vita e della morte esistono grazie al fuoco.
Ora capirete perché si adorava molto Huehuetéotl, il dio del fuoco.
Ora capirete perché esistevano le danze rituali del fuoco nell’antica terra messicana.
E’ che il fuoco è sempre degno di venerazione.

Ora comprenderete anche, per analogia, il motivo per cui i parsi adoravano il fuoco.
Ora capirete perché le vestali accendevano sempre il fuoco nell’antica Roma.
Fratelli, ora tocca solo a noi tornare al culto del fuoco.

Ora tocca solo a noi accendere il fuoco dell’amore nei nostri cuori.
Dobbiamo ravvivare la fiamma dello spirito con il meraviglioso fuoco dell’amore.
Amici, ricordate che il nostro motto è Thelema!

Solo mediante il contatto erotico di Adamo ed Eva può sorgere la fiamma dentro di noi, qui ed ora.

Pace inverenziale!

Video: Il Fuoco Sacro di

Samael Aun Weor

Condividi

Meditazione Gnostica

Meditazione Gnostica

Meditazione Gnostica è un'associazione culturale, con sede a Padova, che si occupa di diffondere gli insegnamenti del Maestro Samael Aun Weor.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.