75 / 100

Bene e male nell’etica rivoluzionaria

Il bene ed il male non esistono. I processi di queste forze si svolgono nell’uomo e nella natura mentre la forza neutra è il punto di appoggio e di equilibrio.

Con il passare della storia attraverso numerosissimi secoli, l’umanità si viziò con queste due parole e le convertì nel fondamento di tutti i suoi codici morali.

I termini bene e male servono sempre per giustificare o condannare i nostri errori

Samael Aun Weor

Attualmente ci sono molti riformatori che vogliono la restaurazione morale, ma per loro disgrazia e di questo mondo afflitto, hanno la mente imbottigliata nel concetto di bene e di male.

L’etica rivoluzionaria

Bene e Male

Chi giustifica o condanna non comprende. È intelligente comprendere lo sviluppo delle forze evolutive, ma non è intelligente giustificarle con il termine di buone.

È intelligente comprendere i processi delle forze involutive ma è stupido condannarle con il termine di cattive.

In ogni essere umano esistono vari tipi di energia che evolvono e involvono trasformandosi incessantemente.

Giustificare un determinato tipo di energia e condannarne un altro non è comprendere. Ciò che è vitale è comprendere.

Il movimento gnostico ha un’etica rivoluzionaria che non ha nulla a che vedere con la morale dei reazionari e nemmeno con i termini conservatori e retrogradi di bene e di male.

Comprendere per non giudicare

etica rivoluzionaria

Giustificare o condannare non significa comprendere.

Chi voglia farla finita con i suoi difetti non deve né condannarli né giustificarli. È urgente comprendere i nostri errori.

Comprendere l’ira in tutti i livelli della mente è fondamentale perché in noi nasca la serenità e la dolcezza.

Comprendere le intime sfumature della cupidigia è indispensabile affinché in noi nasca la filantropia e l’altruismo.

Gli insegnanti di scuola e di università consigliano ai loro studenti di migliorare, come se l’io potesse migliorare, di acquisire determinate virtù, come se l’io potesse acquisire virtù.

È urgente comprendere che l’io non migliorerà mai, che mai sarà perfetto e che chi brama virtù in realtà irrobustisce l’io.

Le virtù

virtù

Le virtù nascono in noi in modo naturale e semplice quando riusciamo a comprendere i nostri difetti psicologici non solamente a livello intellettuale ma anche in tutti i terreni subconsci ed inconsci della mente.

I termini bene e male servono per giustificare e condannare ma mai per comprendere.

samael aun weor

Ogni difetto ha molte sfumature e profondità. Comprendere un difetto a livello intellettuale non significa averlo compreso nei diversi terreni subconsci, inconsci ed infracoscienti della mente.

Il bene ed il male non esistono.

Questi termini servono soltanto per cercare scuse ed eludere lo studio profondo e dettagliato dei nostri difetti.

Samael Aun Weor

Brani estratti dal capitolo 22 del libro

Educazione Fondamentale

Load More In Blog

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

La Ribellione Psicologica Profonda

87 / 100 Powered by Rank Math SEO La ribellione psicologica profonda Ricerca di sicurezza …